Choose your region

Central Europe
Southern Europe
Eastern Europe
Northern Europe
or choose our
SEARCH
REGION: ITALY

HISTORY

LA NOSTRA STORIA

Bill Gates fondò Microsoft nel 1975, Steve Jobs fece lo stesso con Apple nel 1976, e nel 1979 Jürgen Gelf diede vita a CHG. Partendo da una modesta realtà nell’Alta Svevia, Germania meridionale, CHG si è trasformata in una vera e propria storia di successo.

New Building Timelapse

CHG-MERIDIAN creates new room for further growth

Le cifre parlano da sole. Quella che iniziò come piccola realtà individuale è cresciuta fino a diventare un’azienda con oltre 1000 dipendenti. Da una sola sede, si è passati a più di 40 in 20 Paesi nel mondo. Oggi, CHG‑MERIDIAN è uno dei principali player nel settore della locazione operativa e relativi servizi, indipendente da vendor e banche. Vi invitiamo a scoprire ulteriori informazioni sul modello di business di CHG-MERIDIAN, sulle persone che ne fanno parte, sulla tecnologia utilizzata e sullo sviluppo internazionale.

Molti i risultati ottenuti, e molti altri ancora da raggiungere.

IL MODELLO DI BUSINESS DI CHG

Computer Handels Gesellschaft (CHG) – GLI INIZI

Jürgen Gelf decise di entrare nel mercato della vendita di computer nella metà degli anni ’70.  Era alla ricerca di un nuovo computer mainframe per il suo datore di lavoro, quando si imbatté nell’organizzato mercato di rivendita di questi prodotti e ne riconobbe immediatamente il potenziale. Le apparecchiature informatiche erano estremamente costose in quegli anni. I principali produttori si occupavano della manutenzione e assicuravano che le macchine non avessero difetti tecnici e fossero sempre aggiornate. Questi prodotti potevano così facilmente essere rivenduti nel caso in cui, per esempio, il proprietario avesse bisogno di un computer più potente.

Nel ruolo di IT manager, Jürgen Gelf parlò con il suo responsabile in merito al progetto di compravendita di apparecchiature informatiche. Il suo capo non era interessato ad attuare l'idea con la sua azienda, che produceva apparecchiature elettroniche a Berg vicino a Ravensburg, ma diede a Gelf la possibilità di esplorare quest'opportunità privatamente, nel tempo libero. Jürgen Gelf colse al volo l’occasione e fondò la Computer-Handels-Gesellschaft m.b.H il 2 Marzo 1979. L’idea originale del remarketing delle apparecchiature informatiche trova ancora oggi spazio nel nome della società.

           

IT LEASING

Rispondendo alle richieste dei clienti, Jürgen Gelf iniziò a offrire contratti di leasing per gli investimenti relativi ad apparecchiature informatiche. Il concetto di leasing era già diffuso negli USA, fin dagli anni ’20. In Germania, al contrario, il modello di business era ancora relativamente sconosciuto e solo negli anni ’70 si ebbe un forte sviluppo di questo mercato di nicchia, che crebbe dell’ 800% in soli dieci anni. Il leasing informatico diventò presto l’attività principale di CHG. Nel 1982 fu modificata la denominazione della società, che divenne ‘CHG Computer Leasing- und Handels-Gesellschaft mbH’, e nel 1992 il nome cambiò nuovamente con l’eliminazione di ‘Handels-Gesellschaft’.

 

              

Remarketing e riutilizzo socialmente responsabile

La rivoluzione nel mercato dell’informatica portò con sé la crescita esponenziale del numero di dispositivi in circolazione. Allo stesso tempo, il recupero e il ripristino delle apparecchiature usate divennero una vera e propria sfida logistica. Nel 2000, CHG-MERIDIAN inaugurò a Mörfelden il suo centro logistico e di consulenza. Nel 2006, le procedure di cancellazione dei dati sviluppate in questa sede furono certificate dall’ente per la regolamentazione delle normative sui prodotti TÜV Informationstechnik GmbH – prima certificazione di questo tipo in Germania.

A partire dal 2010, i prodotti restituiti al termine del periodo di leasing vengono ripristinati e preparati per il riutilizzo e il remarketing nel nuovo centro tecnologico “Technology and Service Center” di Gross-Gerau nei pressi di Francoforte e, dal 2013, anche nel secondo polo “Technology and Service Center” di Skien, in Norvegia. Complessivamente, nel 2015, in questi due poli sono stati gestiti mezzo milione di asset.

                             

                         

Sviluppo dell'offerta di Servizi

Il mercato delle apparecchiature informatiche cambiò radicalmente negli anni ’90.  La potenza dei grandi elaboratori venne decentralizzata e i personal computer cominciarono a sostituire progressivamente i mainframe. CHG si trovò a fornire, in misura crescente, servizi di consulenza e assistenza alla clientela, con un coinvolgimento sempre maggiore nella pianificazione dell’intero ciclo di vita delle apparecchiature informatiche in leasing. Fin dal 1996, per CHG‑MERIDIAN era chiaro che il core business fosse cambiato e che dovesse puntare all’offerta di un pacchetto completo di servizi, in cui fosse inclusa l’installazione e la manutenzione dei prodotti, così come la pianificazione degli investimenti.

A partire dal 2014, CHG‑MERIDIAN presenta ai suoi clienti un concetto  standardizzato, rispettoso dell’ambiente e socialmente responsabile di riutilizzo di hardware usati,  con particolare attenzione al remarketing.

In Belgio, l’azienda ha iniziato a collaborare con le organizzazioni no-profit  Close the Gap e WorldLoop per inviare le apparecchiature usate dei clienti, ancora funzionanti, a scuole e centri di formazione nei Paesi in via di sviluppo, dove continuano a essere recuperate e riciclate nel rispetto dell’ambiente.

le persone

CHG, impresa familiare

La storia di CHG ha inizio nell’abitazione della famiglia Gelf, dove  Jürgen Gelf telefonava e inviava telex al termine della sua giornata di lavoro. Dettava i contratti alla moglie, che prendeva nota su un taccuino e il giorno successivo li riscriveva utilizzando una macchina da scrivere IBM a testina rotante. Gli affari andavano bene, e dopo qualche anno, questo qualificato tecnico delle telecomunicazioni diede le dimissioni per potersi dedicare a tempo pieno alla sua nuova attività.

Quando iniziò ad assumere i primi impiegati, Gelf trasferì gli uffici in un altro appartamento dello stesso edificio, per mantenere l’atmosfera di casa, che rimase inalterata anche quando la società era ormai composta da 15 persone e occupava tre dei quattro appartamenti presenti nell’edificio. CHG acquistò un terreno edificabile nelle vicinanze e alla fine del 1986 l’azienda si trasferì nella sua nuova sede di Berg, vicino a Ravensburg.

Ancora oggi si parla degli estemporanei viaggi in barca organizzati negli anni ’80. Al “capo” piaceva portare lo staff sul Lago di Costanza. “Jürgen Gelf attribuiva sempre grande importanza alla felicità del suo team” dichiara Michael Weiß, presente in azienda dal 1984. La società continua a mantenere vivo questo spirito. CHG‑MERIDIAN valorizza i suoi dipendenti in molti modi: offre una mensa aziendale di buon livello, un asilo nido aziendale per i figli dei dipendenti, organizza e sostiene varie iniziative e attività culturali.

            

TOP EMPLOYER award

Nel 2011, CHG-MERIDIAN si aggiudicò il riconoscimento SME per l’impegno civico a  Baden-Württemberg’. Tra le motivazioni si menzionava il sostegno di lunga data a un programma di soggiorni a Reute, che consentivano ai dipendenti di trascorrere del tempo lontano dallo stress della vita quotidiana.

Nel 2012, CHG‑MERIDIAN venne insignita del “sigillo di qualità” TOP EMPLOYER nel quadro della competizione TOP JOB – con particolare riferimento all’eccellente comunicazione, allo spirito di squadra e alla cultura della collaborazione nel problem-solving. L’azienda promuove tuttora una politica di massima apertura, l'approccio è informale e non burocratico e vengono organizzati eventi aziendali per favorire la conoscenza tra i dipendenti delle diverse sedi.

Dal 2014, i dipendenti sono anche coinvolti nelle attività inerenti alla RSI (Responsabilità Sociale di Impresa) con il progetto CARE; possono scegliere alcuni progetti sociali della regione e occuparsi dei vari aspetti organizzativi, mentre CHG‑MERIDIAN garantisce il supporto finanziario e altre risorse.

 

La fedeltà di CHG-MERIDIAN alle proprie radici in Alta Svevia si riflette nella cittadinanza d’impresa. A partire dalla stagione 2003/4, l’azienda è lo sponsor principale del Ravensburg Towerstars, che gioca nel campionato DEL2, la seconda categoria dell’hockey su ghiaccio tedesco. Oltre a questo sport di livello professionistico, beneficiano della sponsorizzazione della società anche altre squadre e giovani atleti di Ravensburg e di altri paesi.

TECnologia

Computer: la normalità

Quando Jürgen Gelf fondò l'azienda alla fine degli anni ’70, i computer stavano già iniziando a farsi strada in molte realtà lavorative. Inizialmente si trattava perlopiù di postazioni fisse: unità di elaborazione e archiviazione di dati con sistema di raffreddamento. Le prime macchine vendute e gestite in leasing da CHG furono il modello a disco rigido magnetico IBM 3340, i monitor come il modello IBM 3277 e il sistema di raccolta dei dati Nixdorf 620. I clienti erano piccole e medie imprese della Germania meridionale, come la società di vendita per corrispondenza Walz, il produttore di macchine da cucire Pfaff, i fornitori di componenti automobilistici Mahle e ZF e la Weishaupt, nel campo delle tecnologie per l’uso dei combustibili.

i sistemi informativi di chg

Dal 1981, nell’ufficio di CHG veniva utilizzato un IBM System/32. Era stato collocato nella ex camera degli ospiti nella taverna dell’abitazione della famiglia Gelf e nello stesso posto lavoravano i programmatori. Anche Jürgen Gelf era un programmatore, ed era un grande amante della tecnologia.  Chiese ai suoi collaboratori di digitalizzare le liste delle scadenze dei contratti di leasing e di gestire in modo digitale i contatti e l’inventario, in un momento in cui la maggior parte dei suoi concorrenti utilizzava solo schede di carta e schedari. Le fatture relative ai prodotti dati in leasing venivano stampate utilizzando un Commodore 8296D collegato ad una stampante ad aghi. Dopo il trasloco nella nuova sede, nel 1986, tutte le postazioni di lavoro furono dotate di un monitor, collegato al computer centrale. Nella metà degli anni ’90 l’azienda passò ai PC.

I PC in rete sostituiscono i sistemi mainframe

Alla fine degli anni ’80, il costo delle apparecchiature informatiche cominciò a diminuire rapidamente. Sempre più aziende iniziarono a sostituire i loro sistemi mainframe con quelle che venivano definite “soluzioni distribuite”, vale a dire i PC. Vista la rapidità del progresso tecnologico, le apparecchiature dovevano essere sostituite con versioni nuove, più potenti e ad intervalli sempre più ravvicinati. Tutto ciò richiedeva una sempre più intensa attività di remarketing e di assistenza clienti.  Dalla metà degli anni ’90, CHG‑MERIDIAN concentrò sempre di più la sua attenzione sui rapporti a lungo termine con il cliente, stipulando accordi quadro e ampliando la gamma di servizi offerti.

TESMA®

Nel 1999, l’azienda sviluppò e lanciò il suo primo sistema di gestione delle apparecchiature, un sistema informatico dedicato alla gestione di tutte le informazioni sui contratti di leasing specifiche per il cliente. Nel 2004 fu ampliato e diventò TESMA® Online. TESMA® sta a significare “technology and service management”, cioè gestione di servizi e tecnologia. Questa piattaforma, utilizzata per la gestione, la pianificazione e la comunicazione legata al web, dà a CHG‑MERIDIAN e ai clienti l’accesso a una banca dati condivisa relativa a tutti i beni proposti, nella quale sono riportate sia le informazioni tecniche che commerciali. L’ultima release di TESMA® è del 2016.

CHG MERIDIAN – diversificazione tecnologica

L’investimento nelle diverse aree tecnologiche si è considerevolmente rafforzato negli ultimi anni. Nel 2004, CHG-MERIDIAN ha acquisito una partecipazione nella società francese Finexis Medical SAS. Nel 2014, CHG-MERIDIAN ha investito più di  30 milioni di euro in apparecchiature mediche per clienti in Europa e Nord America. Dal 2011, inoltre, l’azienda fornisce servizi di gestione finanziaria e del portafoglio di dispositivi IT per realtà industriali di elevato valore, come linee di produzione di veicoli.

Le apparecchiature mediche e industriali sono quindi diventate uno dei pilastri di CHG-MERIDIAN, insieme all’attività principale tradizionale relativa alla tecnologia informatica.

SVILUPPO

AVVIO DELLA STRATEGIA DI ESPANSIONE

Il 1992 fu un anno di grande cambiamento per CHG Computer Leasing- und Handelsgesellschaft mbH. Il fondatore dell’azienda Jürgen Gelf cominciò gradualmente a ritirarsi dal suo ruolo di leader e a passare il testimone a Jürgen Mossakowski. Revisore di professione, Mossakowski ristrutturò l’azienda, cambiò il nome in CHG Computer Leasing GmbH, e negli anni successivi si concentrò sulla massimizzazione delle entrate e sulla crescita mediante acquisizioni. Si avvalse della collaborazione di Peter Horne, che fu nominato secondo amministratore nel 1995.

Nel 1993, l’azienda IVG GmbH di Monaco fu la prima acquisizione di CHG, seguita nel 1994 da FMG‑MERIDIAN di Wiesbaden, attiva soprattutto nella Germania settentrionale e che rappresentava il complemento ideale per CHG, la cui attività, a quel tempo, era ancora in gran parte legata al sud del Paese. Dalla fusione fra le due aziende nacque CHG‑MERIDIAN e nel 1997 la nuova realtà divenne una società per azioni. Seguirono altre acquisizioni: CICS di Karlsruhe nel 1996, CSC Leasing di Monaco e CTL Computer Trade & Leasing. CHG‑MERIDIAN diventò così, in Germania, una delle maggiori società di locazione per prodotti e servizi informatici.

SVILUPPO INTERNAZIONALE

All’inizio del nuovo millennio, Jürgen Mossakowski e Peter Horne si focalizzarono sullo sviluppo internazionale. Il primo passo fu quello di aprire delle consociate locali nel Regno Unito e in Austria, seguite da quelle in Irlanda, Francia, Belgio e nei Paesi Bassi. Entro la fine del 2001, l’azienda era presente in sette Paesi.

Nel 2004 si aggiunsero altre consociate in Svizzera, Italia, Spagna, Russia, Polonia, e successivamente nuovi uffici nella Repubblica Ceca, in Slovenia e in Slovacchia. Nel 2009, CHG assunse anche il controllo di El Camino Resources negli USA e in Canada, e acquisì il 50% delle azioni della filiale messicana. Inoltre, l’acquisizione di  ACENTO AS nel 2014 diede a CHG‑MERIDIAN un punto di appoggio in Scandinavia, con le sue sedi in Danimarca, Norvegia, Svezia e Finlandia.

SVILUPPO DELLA SEDE AZIENDALE

Nel 2016, CHG-MERIDIAN AG è presente con 36 sedi in 23 Paesi. Il responsabile del settore tecnologia e finanza continua a concentrarsi sullo sviluppo della gamma di servizi offerti nelle sedi locali e sull’aumento del numero dei contratti di locazione stipulati. Un segnale esterno a testimonianza della continua crescita dell’azienda è la sua sede principale di Weingarten, che fu costruita nel 2003 per ospitare circa 270 dipendenti.

Nel maggio 2016 fu ampliata per ulteriori 250 postazioni di lavoro. L’architettura moderna rispecchia il dinamismo e la trasparenza di CHG‑MERIDIAN.

I cambiamenti, a livello organizzativo e di organico, apportati al Consiglio di Amministrazione e all’Organismo di Vigilanza, sono entrati in vigore all’inizio del 2017. Dopo oltre 18 anni trascorsi in qualità di Presidente del Consiglio di Amministrazione, Jürgen Mossakowski è divenuto membro dell’Organismo di Vigilanza. Al suo posto è subentrato il Dott. Mathias Wagner che, precedentemente, ricopriva la carica di responsabile delle vendite internazionali all’interno del Consiglio di Amministrazione. Per tutte le attività di vendita a livello globale, la persona di riferimento all’interno del Consiglio di Amministrazione è Frank Kottmann, mentre Oliver Schorer ha competenza sul settore IT e Servizi, di nuova creazione, e Joachim Schulz rimane il responsabile per il settore Finance.

Abbiamo una forte tradizione di crescita con la nostra mission, la nostra esperienza e, naturalmente, i nostri clienti. Allo stesso tempo, non ci dimentichiamo mai da dove veniamo – e dove vogliamo arrivare.

TO BE CONTINUED

La storia di successo di CHG-MERIDIAN non è certo terminata. Scopri dove e come continua, proseguendo nella lettura.
THREE WORDS, ONE PROMISE

L'impegno verso le aziende

Avvalendoci della nostra grande esperienza e offrendo servizi personalizzati, rendiamo visibili i progressi conseguiti nella gestione della tecnologia.

EFFICIENT TECHNOLOGY MANAGEMENT® 
TECHNOLOGY AND SERVICE MANAGEMENT SYSTEM

Riduzione del time spending

Con TESMA®, le informazioni tecniche e commerciali vengono combinate per ridurre il carico di lavoro in ogni fase del ciclo di vita della tecnologia informatica.

SCOPRI TESMA® 
BECAUSE IT’S WHO WE ARE

Contributo sociale

Investire sul futuro puntando sulla sostenibilità non è una contraddizione in termini.
Al contrario, secondo noi, questi due aspetti sono indissolubilmente legati.

CORPORATE RESPONSIBILITY